Black Sails e l’Isola del Tesoro

Black Sails è una serie TV ambientata nel 1715 durante l’età d’oro della pirateria. Racconta le vicende di numerose ciurme di pirati insediati intorno a Nassau, la capitale delle odierne Bahamas, i quali interferivano con i traffici commerciali tra Europa e Nuovo Mondo, durante la lotta tra Spagna e Impero Britannico per il predominio nelle Americhe.

La serie TV, realizzata tra il 2014 e il 2017, racconta vicende accadute vent’anni prima di quelle del romanzo “L’Isola del Tesoro“, dello scrittore scozzese Robert Louis Stevenson. Il personaggio principale di Black Sail è il capitano James Flint che nel romanzo di Stevenson è un personaggio evocato dai racconti di Long Jhon Silver. Quest’ultimo può essere considerato il vero protagonista anche di Black Sail, ovvero colui che alla fine si fa carico dell’esito finale della vicenda.

Nella serie oltre a diversi personaggi de “L’Isola del Tesoro” come Billy Bones, compaiono quali protagonisti anche alcune figure realmente esistite come il capitano Charles Vane, Jack Rackham e Anne Bonny, tutti pirati che frequentavano l’isola di New Providence.
Questa produzione di Starz, disponibile in Italia sulla piattaforma Netflix, si conclude dopo quattro stagioni con un finale sorprendente nel quale compare un ultimo pirata realmente esistito. La serie è decisamente avvincente ed è scritta e diretta in modo impeccabile. Anche il doppiaggio è davvero esemplare. Assolutamente consigliata per chi ama le ricostruzioni storiche e il romanzo epico.


Riferimenti: