Satelliti ecosostenibili

Al momento l’Europa è leader in termini di design di nuovi satelliti, ma va ribadito che un satellite eco-friendly non è per forza meno efficiente, ma è semplicemente concepito con una logica nuova, dando la priorità fin dall’inizio all’impatto ambientale. E tutto ciò rappresenta anche un’opportunità per il Vecchio Continente.

L’Esa ogni anno ha un budget di 10 milioni di euro su questi progetti, non concepiti come uno stanziamento a perdere, ma investiti con lo spirito di creare tecnologia e conquistare una fetta di mercato con queste innovazioni.

Luisa Innocenti, Responsabile progetto ESA Clean Space

In generale a livello globale non siamo ancora arrivati alla vera e propria “rimozione dei detriti”, ma in una visione prospettica è molto più importante smettere di inquinare lo Spazio con i nuovi satelliti. Già un ottimo risultato sarebbe interrompere il trend di crescita dei detriti spaziali in orbita e riuscire a stabilizzare il loro numero.