Apollo 9

Anno 1969. Con il decollo dell’imponente Saturn V, alle 11 ora della Florida, è iniziata questa mattina la missione Apollo 9, con a bordo il comandante McDivitt ed i piloti Scott e Schweickart. Per la NASA Apollo 9 sarà un test decisivo al fine di poter proseguire con l’ambizioso programma di conquista della Luna.

Nel corso delle prime due orbite gli astronauti hanno verificato il corretto funzionamento di tutti i sistemi e, dopo quasi tre ore dal lancio, hanno iniziato la manovra per poter agganciare il modulo lunare Spider. Un imprevisto, riguardante il sistema di controllo dell’assetto, ha per qualche minuto messo a rischio la missione, infatti David Scott, il pilota del modulo di comando, manovrando per avvicinarsi al LM si è trovato impossibilitato ad eseguire correzioni laterali.

Verificando gli interruttori delle valvole del propellente, sul quadro dei comandi, il comandante McDivitt ha trovato che buona parte di essi erano in posizione di chiusura , impedendo quindi il funzionamento dei piccoli propulsori di manovra. Dopo aver resettato gli interruttori, Scott ha quindi potuto completare la manovra. La causa è stata in seguito attribuita alle eccessive vibrazioni subite durante il lancio che hanno fatto chiudere le valvole del propellente.


Riferimenti: