Rotta per la Finanza Etica

In questo difficile momento la finanza sostenibile sta dimostrando di essere resiliente alla crisi. Dall’inizio dell’emergenza da coronavirus le aziende con i migliori rating ambientali, sociali e di governance (ESG) hanno mostrato una maggiore resistenza all’attuale shock economico e finanziario.

Poche settimane prima dell’esplosione della pandemia, Bloomberg aveva evidenziato la performance superiore alla media dei fondi ESG, che raggruppano le azioni più sostenibili tra l’indice S&P500 il quale copre l’80% della capitalizzazione del mercato statunitense. Dalla quarantena dell’economia mondiale, questo buon comportamento è stato confermato.

La crisi che stiamo vivendo testimonia come questioni socio-ambientali possono avere conseguenze devastanti sull’economia. La finanza sostenibile permette di contenere queste minacce, finanziando invece modelli di crescita più verdi e inclusivi e producendo valore sia per gli investitori, sia per la comunità. Ma il contributo della finanza sostenibile non può ridursi a concedere credito.

Abbiamo un’occasione storica di cambiare radicalmente il modello di sviluppo, riorientando pesantemente i capitali verso la sostenibilità. Serve una collaborazione pubblico-privato, coordinando gli interventi sugli stessi obiettivi.

È giunto il momento per premiare davvero le imprese che integrano fattori sociali ambientali e di buona gestione nella propria strategia.