New Experiment of Training

Fare impresa e favorire l’integrazione e l’inclusione dei migranti è possibile. Lo dimostra il Progetto NEXT (New Experiment of Training) attivato a Parma grazie ad una collaborazione tra Caritas e NUMBER 1 Logistics Group.

Il progetto nasce dalla volontà di NUMBER 1 di attivarsi nella sfida dell’inclusione dei migranti e mira a offrire a richiedenti asilo e beneficiari di protezione un’opportunità di integrazione nella società attiva, attraverso percorsi di avvicinamento al lavoro e di sviluppo sia di soft skill e competenze professionali, sia di una cultura della legalità. L’esperienza prende avvio allo scopo di rispondere simultaneamente tanto a una problematica del tessuto sociale locale, legata alla difficile inclusione lavorativa dei migranti di recente arrivo, quanto alla difficoltà sperimentata dall’azienda Number1 nel reperire operatori di magazzino sul territorio. Per queste ragioni, il progetto si configura come strategico ai fini dell’efficienza aziendale, ma allo stesso tempo si caratterizza per una forte connotazione etica e di sostenibilità sociale.

Le attività realizzate attraverso il progetto hanno permesso ai beneficiari di sviluppare un senso di fiducia nei confronti del territorio che li ospita e, conseguentemente, una spinta al radicamento nel nuovo contesto di vita. Inoltre, il percorso formativo realizzato ha sviluppato nei soggetti coinvolti competenze indispensabili all’inclusione lavorativa.

Il progetto ha altresì promosso la fidelizzazione dei beneficiari nei confronti di Number1. Ciò favorisce, al momento dell’assunzione, l’instaurarsi di una buona relazione del lavoratore con l’azienda e gli altri dipendenti. L’inserimento in azienda di lavoratori formati, così come la buona collaborazione interna alle squadre di lavoro, ha un impatto positivo sul clima e l’efficienza aziendale.

Il management di Number1 vive il progetto con entusiasmo, potendone constatare direttamente gli impatti positivi sul funzionamento dell’organizzazione. Anche in virtù della sensibilità che si sta sviluppando per le questioni legate alla responsabilità sociale di impresa e alla sostenibilità sociale, molti clienti di Number1 mostrano evidente interesse per l’iniziativa.

Next ha inoltre favorito la messa in rete degli SPRAR, e soprattutto dei CAS, con i principali attori territoriali dell’integrazione economica. Si tratta di un passaggio essenziale per favorire l’inclusione lavorativa dei migranti.