Smart Forest City

Il progetto di Stefano Boeri sembra essere la soluzione perfetta per un futuro sostenibile.  Infatti, la città, oltre a provvedere a offrire tutte le infrastrutture e i servizi necessari ai suoi abitanti, è stata pensata come un “insediamento autosufficiente dal punto di vista energetico”.

La Smart Forest City, sorgerà a Cancun in Messico, su una superficie di 557 ettari, in precedenza destinata alla costruzione di un centro commerciale, riuscirà ad ospitare 130 mila abitanti. Ma oltre a diventare la casa di migliaia di cittadini, la Smart Forest City di Boeri, grazie alle sue superfici verdi e agli alberi previsti nel progetto avrà anche un positivo impatto ambientale.

Smart Forest City – Cancun sarà la prima Città-Foresta del nuovo millennio, una “città aperta” e internazionale ispirata ai valori dell’innovazione tecnologica e della qualità ambientale.”

Stefano Boeri, architetto

Dal punto di vista energetico la città sarà alimentata grazie a un intero perimetro di pannelli solari, mentre per quanto riguarda il sistema idrico l’acqua arriverà direttamente dal mare e, prima di essere messa in circolo, verrà depurata in una grande darsena grazie a una torre di desalinizzazione, dalla quale partiranno diversi canali che attraverseranno l’intera città.