Evangelion Saga

Il finale di Neon Genesis Evangelion, racchiuso nei due episodi conclusivi, è uno dei più contestati della televisione, tanto da far impallidire l’epilogo di Game of Thrones. Invece che narrare gli eventi successivi all’avvento dell’ultimo Angelo e rivelare il destino della Terra, il risultato dell’attacco subito dalla Nerv e l’esito dei piani del Dott. Ikari (intento a creare una coscienza collettiva di tutta l’umanità che lo riunisca con l’amata moglie morta), le puntate conclusive sono ambientate nel palazzo mentale del protagonista Shinji.

Realizzata nel 1995 e sceneggiata da Anno Hideaki, geniale e criptico autore nipponico, Evangelion è ambientata nel 2015 dove piloti adolescenti sono chiamati a guidare giganteschi robot (o almeno questo è quello che sembrano) detti Eva contro mostri alieni. La sinossi non si discosta molto dai classici cartoni animati coi robottoni degli anni Settanta, tuttavia l’anime è molto, molto più articolato, per come dispensa la verità sugli invasori e sugli Eva, per le istanze filosofiche disseminate nella storia, per i riferimenti a svariate religioni e per l’impressionante analisi psicologica dei personaggi.

Anno era attratto dall’idea – la stessa di svariate storie di fantascienza da 2001 Odissea nello Spazio Prometheus – di una razza aliena che insemina i pianeti abitabili come la Terra con la vita, per poi annientarla una volta che questa ha raggiunto uno sviluppo critico. Lo scienziato Ikari, con il supporto dell’organizzazione Nerv, porta avanti il progetto degli Eva, sorta di esoscheletri pilotati mentalmente da ragazzini durante gli attacchi degli Angeli.

La saga di Evangelion consta di vari capitoli: dopo la serie regolare furono prodotti due film gemelli – Death & Rebirth – atti a rimediare a una conclusione che aveva gettato nello sconforto e nella confusione gli spettatori. Death è un montaggio degli episodi fino al penultimo, mentre Rebirth racconta gli eventi fuori dal palazzo mentale di Shinji, descrivendo l’attacco dell’organizzazione Seele ai danni della Nerv. Il risveglio di uno degli Eva dovrebbe scongiurare la disfatta, ma esistono altri nove Eva costruiti dagli avversari di Ikari che incombono.

L’epilogo di questo affresco apocalittico va cercato in The End of Evangelion, l’ultimo capitolo (se escludiamo Rebuild of Evangelion che è una remake dell’opera e i cui eventi potete scoprire da soli) della storia che descrive gli effetti della fusione tra angeli e umani e il ruolo di Rei e Shinji nella salvezza (o disfatta) dell’umanità.