Il mistero di X-37B

Sono 600 i giorni che la navetta dell’U.S. Air Force X-37B ha trascorso nello spazio in una missione segreta e misteriosa. La forma e alcune caratteristiche ricordano lo Space Shuttle della Nasa, ma è circa quattro volte più piccola.

L’X-37B ha ripetutamente sorvolato aree come l’Iran e la Corea del Nord. Quel che l’Air Force dice di questa navetta è che i suoi scopi sono più di uno: si va dallo sperimentare tecnologie riutilizzabili per veicoli spaziali per gli Stati Uniti fino ad esperimenti che verranno riportati a Terra per una serie di importanti esami. In pochi casi l’Air Force ha fatto conoscere l’esistenza di qualche esperimento a bordo

Sulle finalità e le capacità dell’X-37B si è scritto molto e in taluni casi sono state avanzate anche ipotesi forse irrealistiche, come quella che sostiene che la navetta potrebbe essere un prototipo di bombardiere spaziale o di un intercettatore di satelliti nemici in grado di distruggerli. Ipotesi di questo genere sembrano abbastanza irrealistiche perché le dimensioni della navetta sono tali da essere facilmente identificabile da eventuali nemici e dunque sarebbe relativamente semplice da distruggere.

E’ più probabile dunque, che si tratti realmente di una piattaforma spaziale dove si sperimentano tecnologie che vedremo su altri oggetti che verranno lanciati nello spazio e intanto che è lassù… non disdegna certo di dare occhiatine a Paesi che preoccupano gli Stati Uniti.