Scegli la tua Cover

« La copertina è l’avamposto visivo dove le storie figurate addensano i propri colori prima di sciogliersi nel racconto»

Giovanni Baule sul «Giornale della Libreria».

Illustrata, fotografica, grafica o in lettering, sobria o esuberante, tradizionale, dirompente, eccessiva o sussurrata e finanche sgradevole, brutta, la copertina è parte integrante dell’oggetto libro. Ne definisce la geografia, articola la «personalità» dell’editore commisurandola con quella dell’autore e del testo. È strumento di marketing, prima di tutto, fanalino segnaletico dallo scaffale pronto ad attirare l’occhio del lettore. È identità e talvolta vezzo, rimarca un discorso di continuità, di collana, o esprime la sua sbandierata unicità.

Insomma, è un grande strumento di comunicazione e anche un sottile piacere. E se, all’indomani della «rivoluzione digitale», l’ipotesi di una sua completa sparizione è stata ventilata senza mai realizzarsi, è probabilmente perché «alcune funzioni comunicative della copertina vanno mutando o si assestano altrove, ma nuove funzioni ricadono sulla soglia visiva che anticipa il testo» scriveva ancora Baule. Nuove funzioni destinate ad affiancare e sostituire quelle vecchie. Senza permetterle di sparire.

Nell’editoria italiana le sperimentazioni grafiche con le copertine dei libri sono abbastanza rare: non c’è quell’attenzione che invece è molto diffusa negli Stati Uniti e nel Regno Unito e a volte si ha l’impressione che gli editori abbiano paura di provare cose nuove per non rischiare di compromettere le vendite (una cosa che succede anche per i poster dei film).

Le cose però potrebbero cambiare da quest’anno perché a Tempo di libri, la fiera dell’editoria di Milano che si terrà dall’8 al 12 marzo, ci sarà una mostra di copertineBuona la prima: saranno esposte 60 copertine di libri italiani usciti dal primo gennaio 2017 all’8 gennaio 2018 scelte da una giuria di esperti guidati dal giornalista Stefano Salis, che da anni si occupa di grafica editoriale e cura la rubrica del Sole 24 Ore “Cover Story”.

Le copertine si possono anche votare sul sito di Tempo di libri e il 12 marzo sarà annunciata la vincitrice.


Riferimenti: