Il numero di Rubik

È risaputo che risolvere il Cubo di Rubik è davvero difficile. Dopo averlo inventato, lo stesso Erno Rubik ci ha impiegato un mese a risolverlo. Diversi metodi e tecniche sono stati sviluppati per la sua soluzione. I solutori esperti possono completare il rompicapo in pochi secondi.

I rompicapi come il Cubo di Rubik sono il genere di cosa che affascina i matematici. La natura geometrica del gioco si presta perfettamente all’analisi matematica.

Una domanda ovvia e immediata, che risale all’invenzione originale del cubo, è: data una particolare configurazione, qual è il numero di mosse minimo necessario per risolvere il rompicapo? E conseguentemente: qual è il numero di mosse minimo necessario per risolvere qualsiasi configurazione del Cubo di Rubik?

Sorprendentemente, ci sono voluti 36 anni dall’invenzione del gioco per trovare la risposta. Nel 2010, un gruppo di matematici e di programmatori informatici ha dimostrato che il Cubo di Rubik può essere risolto in, al massimo, 20 mosse.

Il Cubo di Rubik può essere risolto sempre in 20 mosse, ma ci sono voluti vent’anni per capirlo