La scoperta dell’Hashtag

Io avevo capito che Twitter stava diventando un fenomeno mobile, e realizzai che il modo più semplice per etichettare singoli tweet poteva essere l’aggiunta di un tag con il simbolo del cancelletto (#).

Chris Messina

Era il 23 agosto 2007, alle 12:25 Chris Messina, sviluppatore, e tech evangelist (ha lavorato anche per Uber e Google), pubblicò su Twitter questa frase: “how do you feel about using # (pound) for groups. As in #barcamp [msg]?”.

L’idea era di identificare tutti i tweet relativi a uno stesso argomento in modo da ritrovarli più facilmente attraverso il motore di ricerca del social network.

Perché proprio questo simbolo? La maggior parte dei telefoni, all’epoca, aveva ancora le tastiere numeriche di plastica, con due tasti che venivano utilizzati di rado: * e #. Nelle chat su internet (IRC), i nomi dei canali avevano il cancelletto come prefisso, quindi mi sembrò una buona idea fondere queste due idee. Da qui nacque la proposta originale di chiamare gli hashtag “tag channels”.

Storia di #. L’inventore dell’hashtag racconta come è nato il cancelletto più famoso al mondo