Il web iniquo e divisivo

Nonostante tutte le cose positive che abbiamo raggiunto, il web si è evoluto in un motore di iniquità e divisione, influenzato da potenti forze che lo usano per i loro scopi”, ha scritto Berners-Lee, riflettendo sulla sua invenzione. “Oggi, credo che abbiamo raggiunto un punto critico, e che un cambiamento potente in meglio sia possibile e necessario.

Tim Berners-Lee, il ‘padre’ del web, dice che Internet è diventato ‘un motore di iniquità e divisione’. E ne ha inventato un altro