L’uomo nell’Alto Castello

In una realtà alternativa alla nostra, le forze dell’Asse hanno vinto la seconda Guerra Mondiale e si sono spartite il mondo intero.

The Man in the High Castle è ambientata negli durante gli sessanta negli Stati Uniti invasi e spartiti tra Reich Nazista e Impero Giapponese. Tra le due potenze la tensione è elevatissima e dopo la morte di un ormai vecchio e stanco Adolf Hitler, il rischio di una nuova guerra si fa sempre più concreto.

Tuttavia da San Fransico e New York, capitali americane delle due potenze, circolano misteriosi film attraverso i quali si racconta di una realtà diversa nella quale gli Alleati hanno vinto la Seconda Guerra Mondiale.

La serie TV, disponibile su Amazon Prime,  è tratta dal libro “La svastica sul sole” di Philip. K. Dick nel quale l’autore descrive un mondo militarizzato, nel quale la schiavitù e la persecuzione degli ebrei sono pratiche consolidate e in cui il progresso tecnologico come l’architettura hanno subito l’influenza della cultura fascista ovunque dominante.

Ma è proprio la speranza dell’esistenza di mondi diversi, nei quali i fatti hanno preso una piega differente, che risveglia nei protagonisti il desiderio di battersi per un mondo migliore.

L’Uomo nell’Alto Castello è al contempo un racconto distopico e fantascientifico. La caratterizzazione dei protagonisti voluta da Ridley Scott è estremamente curata. La trama è decisamente accattivante.

Ma soprattutto ci ricorda a quale rischio è andata incontro l’umanità se nel 1945 gli Alleati avessero perso la guerra.

 


Philip K. Dick – La Svastica sul Sole


Riferimenti: