4 aprile 1978, il giorno di Ufo Robot

Il 4 aprile 1978, sul secondo canale RAI fu trasmesso il primo episodio di “Atlas Ufo Robot“, più comunemente conosciuto come Goldrake. Il robottone di Go Nagai (terzo nell’ordine originale della cosidetta trilogia dei Mazinga) rappresentò l’inizio di una vera e propria rivoluzione culturale destinata a travolgere gli anni’80 e contro la quale puntarono immediatamente il loro indice schiere di psicologi, associazioni di genitori e numerosi critici televisivi, preoccupati per le scene di combattimento e talvolta di morte presenti nella serie, ma altrettanto incuranti dei valori positivi veicolati da questo cartone, come la solidarietà, l’accoglienza, l’amicizia, la pace e il sacrificio per gli altri.
Per fortuna vi fu chi sorprendentemente difese questo cartone animato, come Gianni Rodari che scrisse un articolo che si concludeva con “Date fiducia ai vostri figli!“.
Per celebrare i quarant’anni dalla prima trasmissione di Ufo Robot Grendizer (questo il nome originale della serie), il disegnatore Mauro Biani ha realizzato una bellissima tavola nella quale l’imponente robot soccorre un barcone di migranti in difficoltà, per ricordare a tutti il valore della vita urbana.
In fondo Daisuke Umon (o meglio Actarus nella versione italiana) era anzitutto un migrante che scappava dalle persecuzioni e da una feroce guerra combattuta dal feroce Re Vega.


Riferimenti: